NEWS

BANDO ISI INAIL

Anche quest'anno sono previsti finanziamenti INAIL per interventi inerenti la SICUREZZA SUL LAVORO. Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto: Progetti di investimento (RIDUZIONE DI RISCHI AZIENDALI) Progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (SETTORE RISTORAZIONE E COLLEGATI) Si ricorda che fino a 5 Giugno nella...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NUOVA CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURE ARMONIZZATE

E' stato modificato l'allegato VI del regolamento CLP per introdurre o aggiornare le classificazioni e le etichettature armonizzate di 37 sostanze. Le nuove classificazioni ed etichettature armonizzate si applicano a decorrere dal 1° Dicembre 2018; è comunque possibile utilizzarle prima di tale data. Tra le sostanze oggetto di classificazione armonizzata si segnalano alcuni donatori di formaldeide, ai quali sono state attribuite, tra le altre, le seguenti: H350, H341, H373.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE - NUOVE TARIFFE

Sono state definite l nuove tariffe da applicare alle istruttorie relative alle autorizzazioni integrate ambientali. In caso di istanze presentate prima dell'entrata in vigore del nuovo decreto, resta ferma l'applicazione del precedente tariffario. Le regioni devono aggiornare le loro tariffe, entro 180 giorni, per conformarsi alle nuove disposizioni; fino all'emanazione dei nuovi provvedimenti regionali, continuano ad applicarsi le tariffe e le modalità di versamento precedentemente definite a livello regionale.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

AEE: METODOLOGIA DI CALCOLO DELL'IMMESSO SUL MERCATO

L'Unione Europea ha chiaraito la metodologia da usare nel calcolare il peso e il numero delle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) immesse sul mercato. Al fine di compilare correttamente la comunicazione annuale AEE 2017, da presentare mel 2018, le società che risultano produttrici di AEE dovranno assicurarsi che i dati relativi all'immesso sul mercato per l'anno in corso siano raccolti in coerenza con le seguenti nuove definizioni aggiornate: "peso delle AEE": il peso da riportare dovrà ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SMALTIMENTO RIFIUTI IN DISCARICA

Il Ministero dell'Ambiente ha fornito alcuni chiarimenti con riferimento al documento ISPRA n. 145/2016 recante "Criteri tecnici per stabilire nquando il trattamento non è necessario ai fini dello smaltimento dei rifiuti in discarica", che ha introdotto la valutazione del parametro IRDP, facendo sorgere diversi dubbi tra gli operatori del settore, in particolare in merito alla sua immediata applicabilità senza alcun periodo transitorio. Il Ministero ha spiegato che i citati criteri tecnici ISPRA, per essere effic...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ALBO: PROROGA PER L'ISCRIZIONE IN CATEGORIA 6

Con riferimento all'iscrizione nella categoria 6 delle imprese che effettuano il solo esercizio dei trasporti transfrontalieri di rifiuti sul territorio italiano, la scadenza per la presentazione della domanda di iscrizione, in precedenza fissata al 15 Maggio 2017, viene prorogata al 30 Settembre 2017.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

IMPIANTI DI GESTIONE RIFIUTI: MODIFICA APPLICATIVO ORSO

La Regione Lombardia ha rivisto le disposizioni relative alla compilazione dell'applicativo O.R.S.O da parte di comuni e impianti di gestione dei rifiuti; le nuove disposizioni si applicano con decorrenza dai dati riferiti all'annualità del 2017. Vengono specificate le scadenze applicabili: Per i comuni: entro il 31 Marzo di ogni anno per i dati relativi all'anno precedente, comprensivi delle informazioni relative ai costi; relativamenten a questi ultimi, entro il 30 Giugno sarà in ogni caso possibile chi...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ADEGUAMENTO ALLE NORME 14001 E 9001 REVISIONE 2015

Le norme UNI EN ISO 14001:2015 e UNI EN ISO 9001:2015, pubblicate nel settembre 2015, devono essere recepite dalle Organizzazioni, con verifica da parte dell'Ente dicertificazione, entro e non oltre Settembre 2018.  A poco più di un anno dal termine, risulta quindi necessario che le aziende certificate rispetto gli standard precedenti attivino un processo di transizione, revisionando ed integrando i propri Sistemi di gestione secondo le nuove indicazioni. Tra i nuovi requisiti ricordiamo: la richeista di sviluppare una ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ADEGUAMENTO ETICHETTATURA E E SCHEDE DI SICUREZZA

Si ricorda la conclusione del periodo transitorio che consentiva di: non eseguire la rietichettatura delle miscele immesse sul mercato prima del 1° Giugno 2015 e classificate, etichettate ed imballate secondo le disposizioni della normativa precedente; non aggiornare ai nuovi requisiti del reg. 830/2015 le schede di sicurezza fornite ai destinatari anteriormente al 1° Giugno 2015. Quindi dal 1° Giugno 2017 le schede di sicurezza dovranno essere conformi al formato previsto dal regolamento europeo 830/2015, l...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

NAZIONALE. 29/06/2017: Possibilità di presentare modifiche o correzzioni alla denuncia annuale rifiuti già presentata (MUD) pagando una minima sanzione amministrativa da 26 a 160 Euro. 30/06/2017: Possibilità di modificare o integrare la dichiarazione INES/E-PRTR già trasmessa entro la scadenza del 30 Aprile  REGIONE LOMBARDIA 30/06/2017: Pagamento dei canoni di concessione per l'uso di acque pubbliche, prorogato dal 31 Marzo 2017
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: INDICAZIONI MINISTERIALI

Il Ministero dell'Istruzione e della ricerca ha pubblicato i chiarimenti interpretativi relativi all'alternanza scuola lavoro in risposta ai quesiti più frequenti pervenuti dalle Istituzioni scolastiche e dalle aziende ospitanti gli studenti. In particolare al punto 10 viene preso in considerazione l'aspetto della fornitura dei DPI da parte del Datore di Lavoro dell'azienda ospitante il soggetto coinvolto nel progetto di alternanza scuola lavoro.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI: RINNOVI

L'Albo Nazionale Gestori Ambientali ritiene che le domande di rinnovo dell'iscrizione possano essere accolte solo se presentate nell'arco temporale uguale o inferiore al termine di cinque mesi previsti dal regolamento. Ove la domanda sia presentata successivamente a tale termine, il rinnovo dell'iscrizione, tenuto conto dei tempi necessari per il relativo procedimento, potrà essere effettuato oltre il termine di scadenza dell'iscrizione, con la conseguenza che una volta scaduto il termine, le attività ogget...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ABILITAZIONE DEI TECNICI COMPETENTI IN ACUSTICA

Sono stati rivisti i criteri per la figura del tecnico competente in acustica; l'elenco dei tecnici sarà tenuto dal Ministero dell'Ambiente; i soggetti ad oggi già qualificati come "tecnico competente in acustica" da parte delle regioni, entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto stesso potranno presentare alla Regione nuova istanza di riconoscimento nell'elenco. Il decreto inoltre definisce i requisiti che i tecnici devono avere per l'iscrizione, e le modalità procedurali per l&...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

INFORTUNIO A UN LAVORATORE INTERINALE E RESPONSABILITA' DEL DATORE DI LAVORO

La Suprema Corte si è espressa in questa sentenza in merito all'infortunio occorso a un lavoratore "non solo privo dell'adeguata formazione, ma anche interinale, ossia non un dipendente stabilmente inquadrato dell'azienda, ma un lavoratoren che lavora solo per brevi periodi. Pertanto, maggiore avrebbe dovuto essere la vigilanza e lo scrupolo nell'addestramento del lavoratore". La Suprema Corte ha così ribadito che "in tema di infortuni sul lavoro, non vale a escludere la responsabilità del...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

OBBLIGO DI SORVEGLIANZA DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO IN MERITO AL RISPETTO DELLE REGOLE E PROCEDURE

La Suprema Corte si è espressa in giudizio del Datore di Lavoro riconosciuto responsabile per aver omesso di richiedere ai lavoratori dell'impresa da lui diretta l'osservanza delle norme vigenti nonché delle disposizioni interne in materia di sicurezza e di igiene del lavoro, inteso come obbligo di sorveglianza a carico del datore di lavoro, affinché le disposizioni antinfortunistiche siano osservate da quanti operano all'interno dell'impresa. Tale sorveglianza, si precisa, non si esaurisce nella passiva...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

NAZIONALE: 31/05/2017 Trasmissione della comunicazione annuale gas fluorurati relativa all'anno precedente (DPR 43/2012v art. 16) 29/06/2017 Possibilità di presentare modifiche o correzzioni alla denuncia annuale rifiuti già presentata (MUD) pagando una minima sanzione amministrativa da 26 a 160 euro. 30/06/2017 Pagamento dei canoni di concessione per l'uso di acque pubbliche, prorogato il 31 Marzo 2017.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI: DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' DEI PROVVEDIMENTI DI ISCRIZIONE

Dato che secondo la attuale normativa i provvedimenti di iscrizione all'Albo Nazionale Gestori Ambientali sono acquisti elettronicamente dall'impresa tramite l'area riservata del portale dell'albo, l'albo ha modificato le prescrizioni riguardanti la tenuta e la conservazione dei provvedimenti di iscrizione riportate nei provvedimenti emessi dall'Albo. In passato, a bordo dei veicoli abilitati al trasporto rifiuti doveva esserci una fotocopia, opportunamente autentica, del provvedimento originale cartaceo di iscrizion...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

IMPORT/EXPORT SOSTANZE CHIMICHE PERICOLOSE: SANZIONI

Il Regolamento Europeo 649/2012 (PIC, Prior Informed Consent) disciplina l'esportazione di talune sostanza chimiche pericolose in paesi extra-UE, in attuazione della convenzione di Rotterdam. In allegaton al Regolamento ci sono i seguenti elenchi di sostanze: Allegato I, parte I: sostanze chimiche soggette alla procedura di notifica dell'esportazione Allegato I, parte 2: sostanze chimiche assoggettabili all'obbligo di notifica PIC Allegato I, parte 3: sostanze chimiche soggette alla procedura PIC Allegato V:...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE (VIA) - LINEE GUIDA PER LA PREDISPOSIZIONE DELLA SINTESI NON TECNI

Il Ministero dell'Ambiente ha emanato una guida rivolta ai soggetti proponenti di opere soggette a VIA (valutazione di impatto ambientale). La guida evidenzia i temi più significativi e le modalità di elaborazione più efficaci per la redazione della Sintesi non Tecnica dello Studio di Impatto Ambientale, attraverso l'elaborazione di "standard minimi di qualità" che rendano il documento di più immediata comprensione da parte di un pubblico non esperto nonchè di agevole riproduzione.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

DICHIARAZIONE ANNUALE GAS FLUORURATI (FGAS)

La dichiarazione è un adempimento annuale con scadenza 31 Maggio, a carico degli operatori (proprietari) delle applicazioni fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria, pompe di calore, e sistemi fissi di protezione antincendio, contenenti 3 Kg o più di gas fluorurati ad effetto serra. La dichiarazione dovrà essere trasmessa ad ISPRA, tramite il portale informatico appositamente predisposto, entro il 31 Maggio 2017. L'ente ha confermato che l'entrata in vigore del Regolamento UE n. 517/2014 non ha m...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

NAZIONALE - 30/04/2017 Pagamento del contributo annuale SISTRI per l'anno in corso Pagamento del diritto annuale per le imprese iscritte all'Albo Nazionale Gestori Ambientali Versamento del diritto annuale di iscrizione al registro provinciale delle Imprese che esercitano attività di recupero di rifiuti in procedura semplificata Trasmissione dati per registro INES/E-PRTR per impianti soggetti le cui emissioni superano le soglie definite dalla normativa (Reg. CE 166/2006) Dichiarazione annuale rifiuti ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

BANCHE DATI PRODOTTI CHIMICI PERICOLOSI

Con il regolamento n. 542-2017, sono state armonizzate a livello europeo le informazioni che i soggetti che immettono sul mercato prodotti chimici devono notificare alle manche dati nazionali, consultabili dai centri antiveleni in caso di emergenza sanitaria. I nuovi requisiti e formati sono inseriti nel nuovo allegato VIII al regolamento CLP. I nuovi formati di notifica, armonizzati a livello europeo, saranno messi a disposizione dall'ECHA. Le date di adeguamento variano dal 1 Gennaio 2020 al 1 Gennaio 2025 in funzione dei casi.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SOTTOPRODOTTI: CIRCOLARE MINISTERIALE

A seguito dell'uscita ministeriale relativo ai sottoprodotti, il Ministero dell'Ambiente ha emanato una circolare per fornire alcuni chiarimenti interpretativi, con particolare riferimento all'art. 10, che prevede l'istituzione presso le camere di commercio di un elenco al quale si iscrivono produttori ed utilizzatori di sottoprodotti. Si ricorda che il Decereto Ministeriale 264/2016 è in vigore dal 2 Marzo 2017; il decreto espone i criteri indicativi per agevolare la dimostrazione della sussistenza dei requisiti...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NUOVA MODULISTICA ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI

Sono stati approvati i modelli di comunicazione per l'iscrizione e il rinnovo dell'iscrizione all'albo con procedura semplificata dei soggetti elencati al Decreto 120/2014 art. 16 c., in particolare: a. aziende speciali, consorzi di comuni e società di gestione dei servizi pubblici di cui al decreto legislativo 8 Agosto 2000, n. 267, per i servizi di gestione dei rifiuti urbani prodotti nei medisimi comuni. b. imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e t...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

DECRETO MILLEPROROGHE

Il cosidetto Decreto Milleproroghe è ora formalmente diventati legge (in vigore dal 1 Marzo 2017) ed introduce alcune modifiche rispetto al testo del Decreto. Norme di interesse per la Salute e Sicurezza sul lavoro: Proroga di termini in materia di lavoro e politiche sociali: registro degli esposti ad agenti cancerogeni e biologici nonchè quello, già soppresso, degli infortuni. Proroghe in termini di prevenzione incendi: 1) assolvimento degli adempimenti prescritti dagli articoli 3 e 4, DPR n. 151/2011...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

MUD: COMUNICAZIONE ANNUALE 2017

In assenza di modifiche di Legge, il MUD da presentare entro il 30 Aprile 2017 sarà quello previsto dal D.P.C.M. 17 Dicembre 2014 e successivamente confermato dal D.P.C.M. 21 Dicembre 2015. La presentazione del MUD entro il 30 Aprile 2017 avverrà quindi con modulistica ed istruzioni già utilizzate per le dichiarazioni presentate nel 2016. Il Decreto del Presidente del Consiglio del 27 Dicembre 2014 contiene il modello e le istruzioni per la presentazione delle Comunicazioni entro il 30 Aprile 2017, con riferimento all&#...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REACH - AGGIORNAMENTO CANDIDATE LIST

Si segnala che in data 12 Gennaio 2017, l'Agenzia Chimica Europea ECHA ha aggiornato la Candidate List REACH. La lista completa delle sostanze incluse in Candidate List si trova sul sito ECHA: http://echa.europa.eu/web/guest/candidate-list-table. Le aziende che producono o importano le sostanze aggiunte alla lista, o articoli che le contengono, devono valutare i nuovi adempimenti applicabili a seguito di tale modifica.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

TRASPORTO TRANSFRONTALIERO DI RIFIUTI: PROROGA DEI TERMINI DI ISCRIZIONE ALL'ALBO

Con deliberazione del 23 Gennaio 2017, il Comitato nazionale dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali ha prorogato il termine di presentazione della nuova domanda di iscrizione in Cat. 6 per i soggetti che effettuano il solo esercizio dei trasporti transfrontalieri di rifiuti. Tali imprese hanno quindi tempo fino al 15 Maggio 2017 per inoltrare la nuova domanda di iscrizione alla competente Sezione regionale o provinciale dell'Albo. Rimangono validi i requisiti e le modalità per l'iscrizione di cui alla Deliberazione 3/2016...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REGISTRI DEGLI ESPOSTI AD AGENTI CANCEROGENI E BIOLOGICI

"Il Decreto Milleproroghe" apporta una modifica al Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nel luoghi di lavoro: in particolare viene introdotta una proroga fino ai 12 mesi successivi all'adozione del Decreto interministeriale istitutivo del Sinp Sistema Informativo Nazionale della Prevenzione, delle disposizioni relative ai registi degli esposti ad agenti cancerogeni e biologici.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

BANDO ISI 2016

Prenderà il via il prossimo 19 Aprile la prima fase della procedura di assegnazione degli incentivi a fondo perduto stanziati dall'Inail con il bando ISI 2016, che mette a disposizione delle imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio, industria, artigianato e agricoltura 244.507.756 euro, ripartiti su singoli avvisi regionali e assegnati fino a esaurimento, secondo l'ordine cronologico di arrivo delle domande. Gli interventi finanziati riguardano progetti di investimento, progetti pr l'adozione di model...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

TERMINI DI ADEGUAMENTO IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA

Con D.G.R. 6 Agosto 2012, n. IX/3934, Regione Lombardia ha approvato i criteri per l'installazione e l'esercizio degli impianti di produzione di energia, sia civile che industriali, costituiti da: Turbine a gas Impianti a focolare Motori a combustione interna, soggetti ad autorizzazione. I criteri sono stabiliti in funzione della tecnologia impiantistica, della potenzialità installata e della collocazione all'interno del territorio regianele (FASCIA I: agglomerati di Milano, Brescia e Bergamo con ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

NAZIONALE: 28/02/2017: Termine ultimo per la predisposizione della relazione annuale da parte del consulente per la sicurezza del trasporto di merci pericolose (ADR) Invio modello 6.5 CONAI per i soggetti che esportano imballaggi avvalendosi dell'esenzione del pagamento del contributo 12/03/2017: Presentazione agli enti competenti del piano di gestione solventi, a meno di indicazioni diverse contenute nell'autorizzazione specifica dell'azienda. 31/03/2017: Gli impianti soggetti...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

AIA: GARANZIE FINANZIARIE

Il Ministero dell'Ambiente ha stabilito i criteri da tenere in considerazione nel determinare le garanzie finanziarie a copertura dell'obbligo di adottare le misure necessarie a rimediare all'inquinamento significativo del suolo o delle acque sotterranee, con sostanze pericolose, provocato dall'installazione. Le garanzie finanziarie riguardano gli impianti soggetti ad autorizzazione integrata ambientale (AIA); fanno eccezzione le installazioni per le quali non è necessaria la presentazione della relazione di riferimen...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

EMISSION TRADING (ETS): TARIFFE PER GLI OPERATORI

Sono state introdotte tariffe per coprire i costi delle attività connesse al sistema di scambio quote di emissioni di gas serra (EU-ETS). Le tariffe, i cui importi sono soggetti a revisione biennale, coprono le seguenti attività: rilascio e riesame dell'autorizzazione ad emettere gas a effetto serra approvazione e aggiornamento piano di monitoraggio assegnazione e rilascio quote comunicazione delle emissioni gas serra gestione del registro delle quote Gli impianti già soggetti alla n...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

MEDICINA DEL LAVORO 2016

E' stato pubblica in Gazzetta Ufficiale il decreto 12 Luglio 2016 del Ministero della Salute e del Ministero del Lavoro che riporta modifiche relative ai contenuti degli allegati 3A e 3B del Decreto Legislativo 9 Aprile 2008 n. 81 e alle modalità di trasmissione dei dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori. Una delle modifiche principali che riguardano tale decreto è che viene eliminata la firma del lavoratore sul certificato di idoneità. Si rimanda al testo di legge per ulteriori approfondimenti.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SVOLGIMENTO DI LAVORI SU ALBERI CON FUNI

La circolare 23/2016 specifica le misure di sicurezza per lo svolgimento di lavori su alberi con funi. Il documento ha lo scopo anche di fornire informazioni tecniche per la corretta scelta e uso delle attrezzature di lavoro e tutte le condizioni di rischio che possono influire nello svolgimento in scurezza dell'attivitò di lavoro. Il documento entra nel dettaglio anche nella scelta dei dispositivi di protezione individuale.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SIMULAZIONI DI EMERGENZA AMBIENTALE

Con riferimento alle prove periodiche di simulazione di emergenza ambientale, è opportuno fare in modo che le possibili emergenze siano individuate in modo completo, e provate nelle condizioni più realistiche possibili, in modo da considerare il caso peggiore. Diversamente, i reali tempi di intervento potrebbero non essere valutati correttamente, con conseguenze potenzialmente gravi in caso di reale accadimento.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SACDENZE

PRINCIPALI SCADENZE NAZIONALI: 31/12/2016 Rifiuti - SISTRI: salvo eventuali proroghe, termina il perioso transitorio durante il quale erano state sospese le sanzioni per le violazioni relative al SISTRI, che quindi si applicheranno dal 1 Gennaio 2017. Dalla stessa data i soggetti obbligati ad utilizzare il SISTRI non saranno più tenuti, limitatamente ai soli rifiuti pericolosi, a compilare il registro di carico e scarico cartaceo. Gas refrigeranti: le apparecchiature contenenti meno di 3 KG di gas fluorurati a effet...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NUOVO OT24 2017

L'INAIL ha pubblicato il nuovo modello OT24 2017 relativo agli interventi realizzati nel 2016 da presentare entro il 28 Febbraio 2017. In particolare le imprese devono compilare il modello che riporta una serie di possibili interventi migliorativi con relativi punteggi che variano da 1 a 100 e dichiarare: di essere consapevole che la concessione del beneficio è subordinata all'accertamento degli obblighi contributivi ed assicurativi; che nei luoghi di lavoro sono rispettate le disposizioni in materia di prevenzio...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ALBO CATEGORIA 6 - TRASPORTO TRANSFRONTALIERO DI RIFIUTI

L'Albo Nazionale ha definito le procedure di iscrizione per le imprese che intendono iscriversi all'Albo nella categiria 6 (imprese che effettuano il solo esercizio dei trasporti transfrontalieri di rifiuti). Sono stati fissati requisiti minimi in termini di dotazione di veicoli di cui le imprese devono disporre, in relazione alla classe d'iscrizione, ed importi relativi alla capacità finanziaria delle stesse. Le imprese già iscritte ai sensi della normativa previgente devono presentare domanda entro il 12 Febbraio...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ESPOSIZIONE DEI LAVORATORI AI CAMPI ELETTROMAGNETICI

Il Decreto Legislativo n. 159/2016 costituisce il recepimento della direttiva 2013/35/UE. Entra in vigore il 2 Settembre 2016 e modifica il Titolo VIII (agenti fisici) del D.Lgs. 81/08, in particolare riscrive l'intero Capo IV (Protezione dei lavoratori dai rischi di esposizione a campi elettromagnetici), modifica in parte il Capo VI (Sanzioni) e sostituisce l'allegato XXXVI (Campi Elettromagnetici) rivedendo, pertanto, i valori limite precedentemente considerati. Lo stesso modifica od integra gli artt. dal 2016 al 212 del citato De...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NORMA UNI/DPR 18:2016

Il documento, frutto della collaborazione tra UNI e Fondazione Sodalitas, fornisce una serie di elementi a supporto dell'applicazione della UNI ISO 26000 relativa responsabilità sociale, con particolare attenzione agli aspetti della materialità, della responsabilità di rendere conto e del coinvolgimento dei portatori di interesse. In essa sono delineate delle soluzioni operative applicabili a diverse tipologie di organizzazioni e sono forniti alcuni esempi pratici relativi alle fasi di applicazione di una governance...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

MATERIALE ELETTRICO

Il D.Lgs. 86/2016 costituisce l'attuazione della direttiva 2014/35/UE concernente l'armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato del materiale elettrico destinato ad essere adoperato entro taluni limiti di tensione. In particolare il decreto di applica al materiale elettrico destinato ad essere utilizzato ad una tensione nominale compresa fra 50 e 1.000 volt in corrente alternata e fra 75 e 1.500 volt in corrente continua, ad esclusione dei seguenti materiali e fenomeni: ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CONTABILITA' ELETTROMAGNETICA

Il decreto 80/2016 introduce modifiche al decreto legislativo 6 novembre 2007, n. 194, di attuazione della direttiva 2014/30/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 Febbraio 2014, concernente l'armonizzazione delle legislazioni degli Statio membri relative alla compatibilità elettromagnetica. 
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RAEE: ECOPROGETTAZIONE E CONTRIBUTI ECONOMICI

Il decretro 140/2016 ha definito una serie di azioni da attuare da parte dei produttori di AEE al fine di favorire la progettazione e la produzione ecocompatibili di apparecchiature elettriche ed elettroniche: la stipula di accordi di programma con gli operatori che effettuano il recupero per definire linee guida per singola categoria di AEE la costituzione di centri e reti accreditate di riparazione e riutilizzo di AEE per garantire il ricondizionamento la creazione di corsi di formazione per gli addetti ai centri di ripar...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RESPONSABILITA' DI COMMITTENTI E RESPONSABILI LAVORI

Una sentenza della Corte di Cassazzione penale ha preso in esame la posizione delle varie figure operanti in un cantiere puntando l'attenzione in particolare sugli obblighi di cui all'art. 93 comma 2 del D.Lgs. 81/08, posti dal legislatore a carico dei committenti o responsabili dei lavori, di controllare l'operato dei coordinatori per la sicurezza in fase di progettazione ed in fase di esecuzione.  
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PIANO MIRATO FORMAZIONE ATS MONZA BRIANZA: CONCLUSA PRIMA FASE VERIFICA

Il servizio PSAL ha anticipato i primi risultati delle ispezioni di verifica sulle prime 36 aziende del Piano Mirato di Prevenzione "Formazione dei lavoratori in materia di igiene e sicurezza sul lavoro". Dai dati di sintesi riportati di seguito si evince che: complessivamente sono state sanzionate 19 aziende su 36 per la mancata formazione gli altri punti di violazione ricorrenti hanno riguardato le attrezzature di lavoro pericolose (13 sanzioni su 36 ispezioni), la viabilità interna ed esterna (7 sanzion...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

FORMAZIONE: ACCORDO STATO REGIONE DEL 6 LUGLIO 2016

Nella seduta della Conferenza Stato Regioni del 7 Luglio 2016 è stata approvata la revisione dell'Accordo finalizzato alla definizione dei percorsi formativi per RSPP e ASPP, ai sensi dell'art. 32 del D.Lgs. 81/08. Di seguito le principali modifiche: individuate ulteriori classi di laurea che consentono l'esonero alla partecipazione dei modulo A e B istituito un unico elenco sei soggetti formatori, che comprende le istituzioni legittimate, gli enti di formazione accreditati dai sistemi regionali, le asso...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

FORMAZIONE: ACCORDO STATO REGIONI DEL 6 LUGLIO 2016

Nella seduta della Conferenza Stato regioni del 7 Luglio 2016 è stata approvata la revisione dell'Accordo finalizzato dei percorsi formativi per RSPP e ASPP , ai sensi dell'art. 32 D.Lgs. 81/08. Di seguito le principali modifiche: individuate ulteriori classi di laurea che consentono l'esonero alla partecipazione dei moduli A e B Istituito un unico elenco dei soggetti formatori, che comprende le istituzioni legittimate, gli enti di formazione accreditati dai sistemi regionali, le associazioni datoriali e...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RAEE: NOVITA' PER PRODUTTORI E DISTRIBUTORI

Sono state definite le tariffe annuali per la copertrura degli oneri derivanti e le modalità di versamento delle stesse da parte dei produttori di AEE. Le tariffe sono dovute per coprire i costi delle attività di seguito indicate: monitoraggio sul raggiungimento del tasso di raccolta differenziata dei RAEE; monitoraggio sul raggiungimento degli obiettivi di recupero dei RAEE; funzionamento del Comitato di vigilanza e controllo; funzionamento del Comitato di indirizzo sulla gestione dei RAEE; tenuta del...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SOSTANZE CHIMICHE: NUOVE CLASSIFICAZIONI ARMONIZZATE

Sono state modificate le classificazioni ed etichettature armonizzate di alcune sostanze pericolose, e introdotte alcune nuove classificazoni. Le novità riguardano quasi 50 sostanze, tra cui alcuni composti del rame e il piombo in polvere e in forma massiva, e si applicano a partire dal 1 Marzo 2018, per dare tempo ai soggetti coinvilti di adeguarsi. Le aziende che utilizzano o immettono sul mercato le sostanze elencate nel regolamento, dovranno identificare e programmare gli adempimenti necessari per adeguarsi alla nuova classi...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NUOVA NORMA ISO 45001 - POSTICIPATA LA PUBBLICAZIONE

Il gruppo di lavoro che si occupa per conto dell'ISO di redigere la nuova norma ISO 45001, relativa ai sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro, ha comunicato che la pubblicazione della norma è posticipata e potrebbe avvenire a Giugno 2017. A differenza della norma BS OHSAS 18001. sviluppata dall'ente di normazione Inglese BSI, la 45001 è sviluppata dall'ISO. La preparazione della nuova norma è iniziata nel 2013 e la pubblicazione della versione definitiva era prevista inizialmente per il mese...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PERCEZIONE DI CONTRIBUTI ALLA FORMAZIONE DEI DIPENDENTI

Il Tribunale di Catanzaro dispose il sequestro preventivo fino all'equivalenza della somma di € 34.000.00 nei confronti degli indagati, in relazione all'illecito di cui all'art. 24 D.Lgs. 231/2001, consistito nell'indebita percezione di un contributo regionale relativo alla formazione in azienda dei dipendenti, conseguente alla produzione di false attestazioni da parte del lagale rappresentante della società all'epoca dei fatti. Il fatto citato rappresenta un esempio di applicazione dell'articolo 24 del D...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REACH: NUOVA RESTRIZIONE DAL 14 LUGLIO 2018

E' stato modificato l'allegato XVII del regolamento REACH, per intridurre una nuova restrizione, che riguarda l'uso di sali di ammonio inorganici. In particolare, è vietato immetterli sul mercato o usarli in miscele isolanti in cellulosa o in articoli isolanti in cellulosa dopo il 14 Luglio 2018, a meno che l'emissione di ammoniaca da tali articoli o miscele non produca una concentrazione inferiore a 3 ppm in volume (2,12mg/m3). Il fornitore di una miscela isolante in cellulosa contenente sali di ammonio inorganici do...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

IPPC: BAT PER LE INDUSTRIE DEI METALLI NON FERROSI

E' stata emanata la decisione che stabilisce le conclusioni sulle migliori tecniche disponibili (BAT) per le industrie dei metalli non ferrosi. In particolare, il documento riguarda le seguenti attività dell'allegato I della direttiva 2010/75/UE: 2.1: arrostimento o sinterizzazione di minerali metallici (compresi i minerali solforati); 2.5: lavorazione di metalli non ferrosi; 6.8: produzione di carbonio (carbone duro) o grafite per uso elettrico mediante combustione o grafitizzazione. Il documento con...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RISCHIO DI CADUTE DALL'ALTO - FRIULI VENEZIA GIULIA

Si segnala l'emanazione della Legge Regionale n. 24 del 16 Ottibre 2015 del Friuli Venezia Giulia pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 16/04/2016. La legge regionale determina le "Norme per la sicurezza dei lavori in quota e per la prevenzione di infortuni conseguiti al rischio di cadute dall'alto". In particolare il citato atto disciplina l'applicazione di particolari misure preventive e protettive, di formazione del personale e di elaborazione dell'Elaborato tecnico della copertura" per interventi edilizi,...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

FORMAZIONE SICUREZZA - PIEMONTE

La Regione Piemonte ha emanato il documento procedure per l'accertamento degli adempimenti relativi alla formazione alla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Il documento costituisce un supporto per l'attività di vigilanza dei Servizi di Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro (SPreSAL) delle ASL piemontesi. Nel documento vengono in particolare determinati in funzione della tipologia di corso di formazione vari aspetti tra cui: riferimento normativo e provvedimento di disciplina, l&...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REACH - AGGIORNAMENTO CANDIDATE LIST

Si segnala che in data 20 Giugno 2016, l'Agenzia Chimica Europea ECHA ha aggiunto una nuova sostanza alla Candidate List REACH. La sostanza è il benzo pirene, un idrocarburo policlinico aromatico normalmente non prodotto intenzionalmente ma che può essere presente come impurezza in altri prodotti. La lista completa delle sostanze incluse in Candidate List si trova sul sito ECHA: http://echa.europa.eu/web/guest/candidate-liste-table. Le aziende che producono o importano tale sostanza, o articoli che la contengono, devono va...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

AGGIORNAMENTO DEL REGOLAMENTO CLP

Sono state apportate numerose modifiche agli allegati del regolamento CLP, per adeguamento al progresso tecnico e scientifico, e in particolare per recepire le novità contenute nella quinta edizione del GHS. Il regolamento si applica dal 1 Febbraio 2018. Il regolamento CLP definisce le modalità di classificazione, imballaggio ed etichettatura delle sostanze e delle miscele nell'Unione Europea.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' APPARECCHIATURE CON HFC

Il reg. 517/2014 prevede che a decorrere dal 1 Gennaio 2017 le apparecchiature a refrigerazione e di condizionamento d'aria e le pompe di calore caricate con idrofluorocarburi possono essere immesse in commercio solo se gli idrofluorocarburi caricate nelle apparecchiature sono considerati all'interno del sistema di quote. Dal 1 Gennaio 2017, all'atto di immettere in commercio queste apparecchiature, i fabbricanti i gli importatori devono assicurare che la conformità alle prescrizioni sia pienamente documentata e devono re...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PREVENZIONE INCENDI - CIRCOLARE SULLE DEROGHE

Con la circolare n. 3277 del 16 Marzo 2016, i Vigili del Fuoco chiariscono alcuni aspetti legati all'istituto della deroga di prevenzione incendi in caso di attività rientranti o meno nel campo di applicazione del Codice di Prevenzione Incendi, oppure che siano regolamentate o meno da specifiche regole tecniche di prevenzione incendi.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ENTRATA IN VIGORE NUOVO CODICE APPALTI

Si segnala l'entrata in vigore del nuovo codice appalti con il D.Lgs. 50/2016, in attuazione di direttive europee, che disciplina l'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure di appalto degli enti erogatori nei settori dell'alcqua, dei trasporti, dell'energia e dei servizi postali nonchè per il riordino della disciplina vigente in materia di conratti pubblici, relativi a lavori, servizi e forniture.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

GAS REFRIGERANTI E ABILITAZIONE DM 37/2008

Il DPR 74/2013 all'articolo 7 prevede che le operazioni di controllo ed eventuale manutenzione di un impianto termico devono essere eseguite da ditte abilitate ai sensi del D.M. 22.1.2008 n. 37. Il campo di applicazione del DPR 74/2013 riguarda con solo gli impianti di riscaldamento con generatore di calore a fiamma, ma anche impianti quali macchine frigorifere e pompe di calore. L'abilitazione è necessaria anche per le aziende che si occupano di controlli e manutenzioni di impianti termici, anche se non fanno attività...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NOMINA ENERGY MANAGER

I soggetti che hanno effettuato nel 2016 la nomina dell'Energy Manager tramite il nuovo portale NEMO hanno ora la possibilità di ottenere telematicamente una ricevuta della comunicazione effettuata , riportante numero di protocollo, data di inserimento, ed un riepilogo dei dati inseriti. Chi non avesse già provveduto, dovrebbe recuperare ed archiviare il documento, come evidenza dell'adempimento ad un obbligo di legge.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

REGIONE LOMBARDIA: 22/07/2016: presentazione della valutazione di applicabilità della relazione di riferimento, per i gestori che hanno provvedimenti AIA di rilascio, modifica o aggiornamento avviati e conclusi dopo il 7 gennaio 2013.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CONCLUSIONI BAT INDUSTRIA CHIMICA

Sono state emanate le conclusioni sulle migliori tecniche disponibili (BAT) per i sistemi comuni di trattamento/gestione delle acque reflue e dei gas di scarico nell'industria chimica. Riguardano le seguenti attività: n. 4: industria chimica n. 6 II: trattamento a gestione indipendente di acque reflue non coperto dalla direttiva 91/271/CEE del Consiglio, evacuate da un impianto che svolge le attività di cui all'allegato I, sezione 4, della direttiva 2010/75/UE Le conclusioni sulle BAT riguardano anche il...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

APPARECCHI UTILIZZATI IN ATMOSFERA ESPLOSIVA

Si segnala l'entrata in vigore del D.Lgs. 85/2016 in attuazione della direttiva 2014/34/UE concernente l'armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative agli apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva. Si ricorda che la Direttiva 2014/34/UE del Parlamento Europeo e del 26 Febbraio 2014 disciplina l'armonizzazione delle legislazioni degli stati membri relative agli apparecchi e sistemi di protezione destinati a essere utilizzati in atmosfera potenzialmente...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SORVEGLIANZA SANITARIA - INTERPELLO N. 8/2016

Nell'interpello l'istante richiede precisazioni relative alla corretta interpretazione all'obbligo della sorveglianza sanitaria di cui all'art. 41 del D.Lgs. 81/2008 ed in particolare si chiede "nei casi di distacco del personale dalla società capogruppo a società controllate, o vinceversa, su quale delle due società, distaccante ovvero distaccataria, sorge l'obbligo della sorveglianza sanitaria di cui all'Art. 41 del D.Lgs. 81/2008 e di tutti i procedimenti ad esse connessi e/o collegati. I...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

IPPC - RELAZIONE DI RIFERIMENTO

La relazione di riferimento è un obbligo al quale sono potenzialmente soggetti gli impianti rientranti nella normativa IPPC. E' una relazione che contiene informazioni sullo stato di qualità del suolo e delle acque sotterranee, con riferimento alla presenza di sostanze pericolose pertinenti, necessarie al fine di effettuare un raffronto in termini quantitativi con lo stato al momento della cessazione definitiva delle attività. La Lombardia ha fornito indicazioni sulle tempistiche di presentazione della verifica di a...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

Il 31 Marzo è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della UE il nuovo Regolamento sui dispositivi di protezione individuakle e che abroga la Direttiva 89/686/CEE del 21 dicembre 1989. Il Regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione in GUUE, ma si applica a decorrere dal 21 Aprile 2018 salvo alcuni articoli specifici. Il regolamento disciplina i DPI che "sono nuovi sul mercato dell'Unione al momento di tale immissione sul mercato, vale a dire i DPI nuovi di un fabbricante stabilito nell...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ADEGUAMENTO ALLA CLASSIFICAZIONE ED ETICHETTATURA CLP

Con il Decreto Legislativo 39-2016, sono stati modificati il D.Lgs. 81/2008, il D. Lgs. 151/2001 e la Legge 977/1967, che contengono le prescrizioni in materia di segnaletica di sicurezza sui posti di lavoro, le misure per migliorare la sicurezza delle lavoratrici gestanti, puerpere o periodo di allattamento, la protezione dei giovani sul lavoro, la sicurezza dei lavoratori contro i rischi derivanti da agenti chimici, la protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni. Dal momento c...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

LA VALUTAZIONE DEI RISCHI

La Corte di Cassazione in una sentenza ha affermato che è corretta l'argomentazione secondo cui il "datore di lavoro è tenuto ad effettuare la valutazione dei rischi connessi alla sua azienda e alla sua attività proprio per scoprire e gestire eventuali pericoli occulti o non immediatamente percepibili, e non può aspettare di scoprire tali pericoli con l'infortunio di un dipendente. Il piano di valutazione dei rischi deve essere eseguito da un tecnico specializzato con appositi sopralluoghi. e non fac...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

DICHIARAZIONE ANNUALE GAS FLUORURATI (FGAS)

La dichiarazione è un adempimento annuale con scadenza 31 maggio, a carico degli operatori (proprietari) delle applicazioni fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria, pompe di calore, e sistemi fissi di protezione antincendio, contenenti 3 kg o più di gas fluorurati ad effetto serra. La dichiarazione dovrà essere trasmessa ad ISPRA, tramite il portale informatico appositamente predisposto, entro il 31 maggio 2016. L'ente ha chiarito che l'entrata in vigore del nuovo Regolamento UE n. 517/2014 non ha mo...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

AGGIORNAMENTO DELLA NORMA UNI EN ISO 14004

In data 24 Marzo 2016 è stata pubblicata la norma UNI EN ISO 14004:2016 - Sistemi di gestione ambientale - Linee guida generali per l'implementazione, che sostituisce la precedente UNI EN ISO 14004:2010. La norma fornisce delle linee guida per stabilire, attuare, mantenere attivo e migliorare un sistema di gestione ambientale che possa essere integrato nel processo principale di attività. Le linee guida sono applicabili a qualunque organizzazione indipendentemente dalle sue dimensioni, dalla tipologia, dalla localizzazione...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

FORMAZIONE SPECIFICA DEI LAVORATORI - INTERPELLO

La Commissione Interpelli ha risposto ad un quesito sulla formazione specifica dei lavoratori relativamente alla possibilità di erogare ai lavoratori la formazione specifica in modalità e-learning o con strumenti tecnologici per l'interpretazione tra docenti e discenti. La Commissione ha risposto che la formazione specifica dei lavoratori "non può essere erogata in modalitàn e-learning salvo nel caso di "progetti formativi sperimentali, eventualmente individuati da Regioni e Province autonome nei lo...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

NAZIONALI: 31/05/2016 - Trasmissione della comunicazione annuale gas fluorurati relativa all'anno precedente (DPR 43/2012 art. 16) 29/06/2016 - Possibilità di presentare modifiche o correzioni alla denuncia annuale rifiuti (MUD) pagando una minima sanzione amministrativa da 26 a 160 euro. 30/06/2016 - Possibilità di modificare o integrare la dichiarazione INES/E-PRTR già trasmessa entro la scadenza del 30 Aprile (DPR 157/2011)
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

IL GOVERNO E LA PREVENZIONE DELLE EMERGENZE: IL SERVIZIO INTEGRATO OFFERTO DA TECNOLOGIE D'IMPRESA

L'evoluzione del quadro normativo e sanzionatorio in materia ambientale determinano la necessità per le imprese di governare il rischio che ne deriva attraverso un quadro gestionale integrato ed efficiente. In questa ottiva è importante operare in termini di prevenzione e di intervento tempestivo e professionale nel caso in cui l'evento emergenziale di manifesta. nel nostro vocabolario EMERGENZA AMBIENTALE identifica non solo un evento che può produrre una situazione di inquinamento ma soprattutto un accadimento...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ENERGY MANAGER: SCADENZA NOMINA E NECESSITA' DI E.G.E. CERTIFICATO PER GESTIONE CERTIFICATI BIANCHI

Entro il prossimo 30 Aprile 2016 è necessario effettuare la nomina dell'Energy Manager da parte dei soggetti obbligati. Si consiglia di provvedere entro il 15 Aprile 2016 al preliminare accreditamento sulla piattaforma NEMO (https://nemo.fire-italia.org). Vi ricordiamo che il soggetti che vorranno accedere al meccanismo dei certificati bianchi, o continuare a beneficiare se già attivi, dovranno far sì che venga nominato come Energy Manager un soggetto certificato da parte terza ai sensi della norma UNI CEI 11339, co...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RECEPIMENTO NUOVA DIRETTIVA PED

Si segnala l'entrata in vigore del Testo coordinato del Decreto Legislativo 93/2000 PED (Pressure Equipment Directive) con evidenziate modifiche, sostituzioni e soppressioni, introdotte dal D.Lgs. 15 Febbraio 2016, n. 26. Il testo costituisce inoltre il recepimento della Direttiva 2014/68/UE del Parlamento Europeo del Consiglio del 15 Maggio 2014 concernente l'armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato di attrezzature a pressione.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CONTROLLO FUNZIONALE DELLE MACCHINE IRRORATRICI IN USO

In conseguenza all'entrata in vigore del Piano di Azione Nazionale in recepimento della Direttiva 2009/128/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio che istituisce un quadro per l'azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei prodotti fitosanitari, entro il 26 Novembre 2016 le attrezzature per l'applicazione di prodotti fitosanitari impegate per uso professionale devono essere sottoposte a controllo funzionale almeno una volta presso centri prova autorizzati da regioni e provincie autonome. Dopo tale data potranno...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

MEDICINA AL LAVORO - IDONEITA' ALLA GUIDA

Pubblicati in G.U. gli indirizzi medico-legali da osservare per l'accertamento dell'idoneità alla guida dei soggetti affetti da disturbi del sonno da apnee ostruttive notturne, o sospettati di essere affetti da tale malattia. In occasione del rilascio o rinnovo della patente di guida, sono da considerarsi "soggetti con sospetta OSAS", gli interessati in cui siano presenti: russamento rumoroso e abituale (tutte le notti), persistente (da almeno sei mesi), intermittente per la presenza di pause respiratorie (...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

PRINCIPALI SCADENZE NAZIONALI: 30/04/2016 pagamento del contrinuto annuale SISTRI per l'anno in corso pagamento del diritto annuale per le imprese iscritte all'Albo Nazionale Gestori Ambientali versamento del diritto annuale di iscrizione al Registro provinciale delle Imprese che esercitano attività di recupero di rifiuti in procedura semplificata trasmissione dati per registro INES/E-PRTR per impianti soggetti le cui emissioni superano le soglie definite dalla normativa dichiarazione annuale rif...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CORSO DI FORMAZIONE

Il Gruppo Tecnologie d'Impresa SrL, ha organizzato una sessione per il seguente corso di formazione "DIRETTIVA MACCHINE" che si terrà il giorno 11 Aprile 2016 dalle ore 08.30 alle ore 12.30 c/o la nostra sede di Viale Elvezia, 2 - MONZA - MB
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NOMINA E REQUISITI DELL'ENERGY MANAGER

Dal 2016 le aziende soggette alla trasmissione della nomina del Responsabile per la conservazione e l'uso dell'energia sono tenute ad utilizzare esclusivamente la modalità telematica, mediante la nuova piattaforma denominata "NEMO" (Nomina Energy Manager Online). La FIRE, Federazione Italiana Risparmio Energetico, ha chiarito che non saranno più accettate nomine cartacee o in formato Excel inviate per posta ordinaria o posta elettrica. Si ricorda che, come previsto dal D.Lgs. 102/2014, da luglio 2016 i sogget...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NOVITA' AMBIENTALI - LEGGE GREEN ECONOMY

Con la nuova legge in materia di Green Economy nota anche come "collegato ambientale 2016" sono state introdotte diverse novità, tra cui: agevolazioni per operatori economici in possesso di registrazione EMAS, 14001, Ecolabel, carbon fottprint o in possesso di un inventario dei gas serra ai sensi della norma UNI EN ISO 14064-I Schema nazionale volontario per la valutazione e la comunicazione dell'impronta ambientale dei prodotti, denominato "Made Green in Italy" Disposizioni sulla raccolta e t...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

INCENTIVI PER INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA

Si comunica la pubblicazione dell'Avviso Pubblico per gli incentivi di sostegno alle imprese per la realizzazione di progetti di investimento per migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul lavoro o per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale o per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto. Le imprese possono presentare un solo progetto per una sola unità produttiva, riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate. Il contrinuto è pari al 65% delle spese sistenu...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

LA FIGURA DEL PREPOSTO

L'interpello n. 16/2015 fornisce chiarimenti in merito alla corretta interpretazione della figura del preposto nella sorveglianza dei ponteggi nelle opere edili ai sensi dell'art. 137 del D.Lgs. 81/08. Come primo aspetto viene ribadito che è il datore di lavoro che sceglie se individuare o meno la figura del preposto in base a caratteristiche organizzative e strutturali della propria azienda o comunque quando non può personalmente sovraintendere all'attività lavorativa. 
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRESENZA DI FIBRE DI AMIANTO NELLE GRONDAIE

Alcuni enti di controllo richiedono ai proprietari di strutture con copertura in cemento amianto, il campionamento dei sedimenti raccolti nei canali di gronda. La presenza / assenza di amianto in tali materiali viene utilizzata quale elemento per suffragare o contestare l'esito della valutazione sullo stato di conservazione emersa dall'applicazione dell'indice di degrado. Tali analisi aprono un nuovo fronte di reflissione sulla tematica in oggetto con cui tutti i proprietari di tali manufatti devono confrontarsi. Si aggiunge che...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REAC - NUOVA REGISTRAZIONE PER IL SETTORE TESSILE

E' stata introdotta una nuova registrazione REACH, che impedisce l'immissione sul mercato, dopo il 3 febbraio 2021, di nonilfenoli etossilati in articoli tessili che possono essere lavati in acqua nel corso del loro normale ciclo di vita. La restrizione non si applica ai prodotti tessili di seconda mano, che si suppone siano stati lavati parecchie volte prima di essere messi a disposizione a terzi, e che contengono pertanto quantità trascurabili di NPE. Sono esclusi i tessuti prodotti a partire da prodotti riciclati, senza ut...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENDE

SCADENZE NAZIONALI 28/02/2016: Termine ultimo per la predisposizione della relazione annuale da parte del consulente per la sicurezza del trasporto di merci pericolose (ADR) Invio modello 6.5 CONAI per i soggetti che esportano imballaggi avvalendosi dell'esenzione del pagamento del contributo. 12/03/2016: Presentazione agli enti competenti del piano di gestione solventi, a meno di indicazioni diverse contenute nell'autorizzazione specifica dell'azienda 31/03/2016: Gli impiant...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CONVEGNI GRATUITI FEBBRAIO 2016

CONVEGNO GRATUITO 08/02/2016: B.O.S.S. Behavior Observation Safety System dalle ore 14.30 alle ore 16.30 che si terrà c/o la nostra sede di Via Don Minzoni, 15 - Cabiate - CO 17/02/2016: AGGIORNAMENTO LEGISLATIVO IN AMBITO SICUREZZA E AMBIENTE - ULTIME NOVITA' NORMATIVE dalle ore 14.30 alle ore 16.30 che si terrà c/o la nostra sede di Via Don Minzoni, 15 - Cabiate - CO 29/02/2016: SIMULATORE TVB dalle ore 14.30 alle ore 16.30 che si terrà c/o la nostra sede di Via Don Minzoni, 15 - Cabiate - CO
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RICLASSIFICAZIONE DELLA FORMALDEIDE

Si segnala che dal 01 Gennaio 2016 è entrata in vigore la nuova classificazione della Formaldeide come cancerogeno di Categoria I con le indicazioni di pericolo H250 ed H341. Si tratta di una sostanza presente in molti settori, ad esempio, nell'industria del legno, nel settore tessile, nel settore degli oli lubrificanti, nella produzione di plastiche, pitture, vernici, inchiostri, abrasivi, cosmetici, cuoio, fertilizzanti, prodotti farmaceutici, prodotti chimici per il trattamento delle acque industriali, salute degli animali, ne...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RESTRIZIONI REACH PER COMPONENTI IN PLASTICA E GOMMA

Si ricorda che è entrata in vigore il 27 dicembre 2015 la seguente restrizione REACH relativa alla presenza di IPA (idrocarburi policiclici aromatici) in alcune tipologie di articoli venduti al pubblico. In particolare gli articoli non possono essere immessi in commercio per la vendita al pubblico se uno dei loro componenti in gomma o in plastica che vengono a contatto diretto e prolungato o ripetuto e a breve termine con la pelle umana o con la cavità orale, in condizioni d'uso normali o ragionevolmente prevedibili, conti...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REACH - AGGIORNAMENTO CANDIDATE LIST

Si segnala che in data 17 dicembre 2015 l'agenzia chimica europea ha aggiunto cinque nuove sostanze alla Candidate List REACH. L'elenco completo di tali sostanze si trova sul sito: http://echa.europa.eu/web/guest/candidate-list-table. Le aziende pre producono o importano tali sostanze, o articoli che le contengono, devono valutare i nuovi adempimenti applicabili a seguito di tale modifica.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RIFIUTI - MODULISTICA MUD ANNO 2016

Il modello di dichiarazione annuale (MUD) già utilizzato per la dichiarazione 2015 relativa all'anno 2014, è stato confermato, senza variazioni; è stato inoltre previsto che sarà da utilizzare per le dichiarazioni MUD sino alla piena entrata in operatività del SISTRI.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SISTRI - PROROGA DEL REGIME TRANSITORIO

Il 31 dicembre 2015 era prevista la fine del periodo transitorio durante il quale erano state sospese le sanzioni per le violazioni relative al SISTRI; quindi dal 1 gennaio 2016 era prevista: l'entrata in vigore delle sanzioni per il SISTRI la possibilità, limitatamente ai soli rifiuti pericolosi, di non compilare più il registro di carico e scarico cartaceo, per i soggetti tenuti all'uso del SISTRI. Invece, con il decreto noto come "Milleproroghe", è stata prorogata di un anno, fi...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CONFERIMENTO DI RIFIUTI IN DISCARICA

Il D.Lgs. 36/2006 prevedeva che i rifiuti aventi un PCI maggiore di 13.000Kj/Kg, non potessero essere smaltiti in discarica, essendo da gestire mediante termovalorizzatore. Tale disposizione, inizialmente decorrente dal 1 gennaio 2007, ha subito nel tempo una continua serie di proroghe, a causa della inadeguata presenza in Italia di strutture tali da consentire la termovalorizzazione dell'intera quantità di rifiuti aventi un PCI superiore a 13.000 Kj/Kg. Ora il termine è stato ulteriormente prorogato al 29 febbraio 2016.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

IMPIANTI TERMICI CIVILI

La Regione Lombardia ha pubblicato le nuove "disposizioni operative per l'esercizio, la manutenzione, il controllo e l'ispezione degli impianti termici civili", che sostituiscono quelle approvate con decreto dirigenziale n. 5027 del 11.06.2014. Il provvedimento contiene anche la modulistica aggiornata che, rispetto alla precedente, contiene solo variazioni dei riferimenti normativi; di conseguenza chi fosse in possesso di moduli cartacei conformi al DD 5027/2014, può continuare ad utilizzarli fino ad esaurimento sco...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

PRINCIPALI SCADENZE NAZIONALE: 28/02/2016 - termine ultimo per la predisposizione della relazione annuale da parte del consulente per la sicurezza del trasporto di merci pericolose (ADR) 12/03/2016 - presentazione agli Enti competenti del piano di gestione solventi, a meno di indicazioni diverse contenute nell'autorizzazione specifica dell'azienda. 31/03/2016 - gli impianti soggetti a EmissionTrading - scambio di quote di emissione di gas serra - devono comunicare al Comitato ed iscrivere nel registro telematico le ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

INTERPELLI: VISITE MEDICHE, SOPRALLUOGHI MEDICO COMPETENTE

La Commissione per gli Interpelli ha risposto con l'interpello n° 8/2015 a due quesiti posti sul tema della sorveglianza sanitaria e del ruolo del medico competente. Nel primo quesito la Commissione chiarisce che tutti i lavoratori dipendenti presso un'azienda dove sia stato nominato un medico competente possono far richiesta di sottoporsi a visita medica, indipendentemente dal fatto che gli stessi siano o meno sottoposti a sorveglianza sanitaria per rischio di natura diversa da quello per il quale si richiede la visita aggiunti...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

GAS FLUORURATI - CERTIFICAZIONE DI PERSONE ED IMPRESE

Sono stati emanati quattro nuovi regolamenti: revisione delle disposizioni in merito alla certificazione di persone fisiche ed imprese, per quanto concerne le apparecchiature fisse di refrigerazione e condizionamento d'aria e le pompe di calore fisse indicazioni in relazione a celle frigorifero di autocarri e rimorchi frigorifero, che in passato non erano soggette al campo di applicazione della normativa FGAS Dal 1° Luglio 2017 obbligo di essere in possesso di un certificato conforme al nuovo regolamento, per le per...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RIFASAMENTO

Si ricorda che da Gennaio 20156 entrerà in vigore la delibera del 2 Maggio 2013 180/2013/R/ELL dell'autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico. Verrà pertanto innalzato il livello minimo del fattore di potenza (cosfi) al di sotto del quale le aziende saranno soggette a penali. Tale valore passerà dall'attuale 0.894 a 0.950. Si ricorda che: durante il massimo assorbimento, il livello istantaneo del fattore di potenze dovrà essere superiore a 0.900 il valore minimo ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RINNOVO AUTORIZZAZIONI ALLE EMISSIONI IN ATMOSFERA

Ai sensi del D.Lgs. 128/2010, gli stabilimenti anteriori al 2006 che hanno autorizzazioni alle emissioni rilasciate in data successiva al 1 gennaio 2000 e anteriore al 2006, dovranno presentare le istanze di rinnovo dell'autorizzazione alle emissioni entro il 31.12.2015, mediante dimanda di autorizzazione unica ambientale (AUA). Se non presentata nei termini previsti, le autorizzazioni in essere si riterranno scadute. 
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REACH E CLP: CONTROLLI DEGLI ENTI SULLE IMPRESE

Sulla base dei riscontri dei nostri clienti, segnaliamo una tendenza all'incremento del numero delle ispezioni degli enti locali, in particolare ASL, sugli argomenti REACH e CLP. Le aziende che sembrano ad oggi maggiornmente coinvolte sono quelle che gestiscono prodotti chimici, ad esempio importatori, formulatori, commercianti, con particolare riferimento ai casi in cui sono coinvilti prodotti con classificazione di pericolo CMR (cancerogeno, mutageno, tossico per la riproduzione). Le carenze riscontrate più spesso sono relative...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

GESTIONE DELLE ACQUE METEORICHE DI DILAVAMENTO

La Corte di Cassazzione ha fornito un'interpretazione aggiornata sulla definizione di acque meteoriche di dilavamento, che stabilisce che per le acque meteoriche didilavamento si intendono solo quelle acque che "cadono al suolo per effetto delle precipitazioni atmosferiche, non subiscono contaminazioni di sorta con altre sostanze o materiali inquinanti". Qualora questa condizione non sussista allora le acque meteoriche rientrano nel concetto di acque reflue industriali. A seguito di ciò, alle acque meteoriche potrebbero...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

LEGIONELLOSI: LINEE GUIDA DELLA CONFERENZA STATO-REGIONI

Si ricorda che sono state approvate nelle seduta del 7 maggio 2015 le nuove "linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi". E' un'infezione causata da un batterio chiamato Legionella che colpisce l'apparato respiratorio. La trasmissione non avviene da persona a persona, ma tramite flussi d'aerosol e/o d'acqua contaminata, quindi nei luoghi nei quali è in funzione un sistema di condizionamento, di umidificazione o di trattamento dell'aria o di ricircolo delle acque. La linea guida...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

TRASPORTO TRANSFRONTALIERO DI RIFIUTI

Sono stati modificati i seguenti allegati del reg. 1013/2006: allegato IC: istruzioni specifiche per la compilazione dei documenti di notifica e di movimento, aggiornato in quanto faceva riferimento alle vecchie caratteristiche di pericolo allegato V: elenco dei rifiuti, aggiornato al nuovo elenco contenuto nella decisione 2014/955
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

INTERPELLI: DELEGA DI FUNZIONI

Il Ministero del Lavoro con interpello n.7/2015 ha risposto ad un quesito posto in merito alla Delega di Funzioni. In particolare la Commissione richiama il contenuto dell'art. 16 del Testo Unico di Sicurezza nel quale il legislatore ha espressamente previsto, alla lettera e) del decreto in parola, che la delega "sia accettata dal delegato per iscritto", elemento che la distingue dal conferimento di incarico, il che implica la possibilità di una non accettazione della stessa.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REACH: CALCOLO DELLA SOGLIA 0,1% IN PESO PER ARTICOLI

Una sentenza della corte di giustizia europea ha affrontato il quesito per per un prodotto composto da uno o più oggetti corrispondenti alla definizione di articoli, l'obbligo di notifica ECHA e l'obbligo di comunicazione al destinatario dell'articolo debbano essere interpretati nelo senso che la soglia di concentrazione della sostanza estremamente preoccupante dello 0,1% peso/peso prevista da tali disposizioni dev'essere stabilita in rapporto al peso totale di tale prodotto piuttusto che non riferimento ad ognuno dei...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

MODIFICHE AL TESTO UNICO SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

E' stato modificato l'art. 34 del TU 81/08, sullo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di primo soccorso nonchè di prevenzione incendi. Inoltre alll'art. 21 del D.Lgs. 151/2015, viene prevista l'abolizione dell'obbligo di tenuta del registro degli infortuni. Altre modifiche riguardano alcune definizioni contenute nel Testo Unico in relazione al Titolo III relativo ad attrezzature e DPI in tema di generatori di vapore. Significativa è anche una modifica in materia di formazione dei c...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REACH: CONTROLLI DEGLI ENTI SULLE IMPORTAZIONI EXTRA - UE

Nell'ambito del progetto REACH-EN-FORCE, in diversi paesi europei tra cui l'Italia sono stati introdotti controlli sulla conformità agli obblighi di registrazione REACH applicabili a produttori ed importatori di sostanze in quanto tali o in miscele. La metodologia ispettiva si basa sul controllo incrociato di dati sulle importazioni forniti dalle dogane, confrontati con i dati relativi alla registrazione REACH ricavabilin dalle banche dati dell'Agenzia Chimica Europea ECHA. Il confronto tra le diverse banche dati facilita...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NORME 14001 E 9001 REVISIONE 2015

Si comunica che sono state pubblicate le norme UNI EN ISO 14001:2015 e UNI EN ISO 9001:2015, versioni in lingua italiana delle corrispondenti norme internazionali ISO. In vista del passaggio alle nuove norme, le Organizzazioni già certificate dovrebbero iniziare ad identificare le modifiche necessarie al proprio sistema di gestione ambientale, ad esempio mediante un audit interno specifico, a seguito del quale definire un apposito piano di azione. Il gruppo Tecnologie d'Impresa è a disposizione per fornire alle Organizzazi...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CHIARIMENTI SULLA DIAGNOSI ENERGETICA

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato alcuni chiarimenti in merito alla diagnosi energetica, per facilitare le imprese nell'adempimento a tale obbligo. Viene confermato che il termine per eseguire la diagnosi energetica è il 5 Dicembre 2015, per non incorrere nelle sanzioni previste dalla legge. Per la trasmissione della diagnosi unitamente a tutta la documentazione richiesta, il termine è fissato al 22 dicembre 2015.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CHIARIMENTI SULLA RICLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI

Il Ministero dell'Ambiente ha diffuso a regioni e provincie autonome una circolare che fornisce alcuni chiarimenti interpretativi sulla classificazione dei rifiuti, con riferimento ai seguenti argomenti: Applicazione del regolamento e della decisione europea dal 1° giugno 2015, e conseguente non applicabilità degli allegati D e I del D.Lgs. 152/06 laddove fossero in contrasto con la normativa europea. Elenco dei codici CER nuovi o modificati nella decisione 2014/955 Chiarimenti e correzzioni ortografiche che ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE NAZIONALI

Principali scadenze nazionali: 05/12/2015 termine ultimo per l'esecuzione della diagnosi energetica da parte delle aziende soggette a tale adempimento 22/12/2015 termine ultimo per l'invio all'ente della diagnosi energetica unitamente a tutta la documentazione richiesta 31/12/2015 presentazione di una domanda di rinnovo per gli stabilimenti anteriori al 2006 che hanno autorizzazioni alle emissioni in atmosfera rilasciate in data successiva al 1 gennaio 2000 e anteriore al 2006.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RINNOVO AUTORIZZAZIONI ALLE EMISSIONI - PROVINCIA DI COMO

Tra il 1 Ottobre e il 31 Dicembre 2015 gli stabilimenti in provincia di Como del settore metalmeccanico (ATECO da 24 a 30 e 33) e di tutte le altre categorie ATECO non ricomprese nelle precedenti scadenze del calendario provinciale, che hanno emissioni in atmosfera con autorizzazione rilasciata in data successiva al 31.12.1999 e anteriore al 2006, dovranno presentare le istanze di rinnovo dell'autorizzazione alle emissioni. Il rinnovo dell'autorizzazione alle emissioni dovrà essere attuato mediante presentazione di domanda di...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PUBBLICATE LE NORME 14001 E 9001 REVISIONE 2015

Si comunica che sono state pubblicate le norme UNI EN ISO 14001:2015 e UNI EN ISO 9001:2015, versioni in lingua italiana delle corrispondenti norme internazionali ISO. In vista del passaggio alle nuove norme, le Organizzazioni già certificate dovrebbero iniziare ad identificare le modifiche necessarie al proprio sistema di gestione ambientale, ad esempio mediante un audit interno specifico, a seguito del quale definire un apposito piano di azione. Il Gruppo Tecnologie d'Impresa SrL è a disposizione per fornire alle Organiz...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

MODIFICA DEI CRITERI DI AMMISSIBILITA' IN DISCARICA

Sono stati modificati i criteri dei rifiuti in discarica. Le modifiche sono finalizzate dia a sanare i rilievi della Commissione Europea che ad introdurre ulteriori precisazioni in merito ad alcuni aspetti. Di seguito si riassumono le novità principali: non potranno più essere smaltiti in discarica senza preventiva caratterizzazione i rifiuti individuati dal codice CER 101208 sarà necessario valutare anche la capacità di neutralizzazione degli acidi in caso di smaltimento rifiuti pericolosi stabili n...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RIFIUTI - CLASSIFICAZIONE COME ECOTOSSICO

Secondo le nuove disposizioni introdotte ad Agosto dalla legge di conversione del decreto "enti territoriali", nelle more dell'adozione da parte della Commissione Europea di specifici criteri per l'attribuzione ai rifiuti della caratteristica di pericolo HP 14 "ecotossico", tale caratteristica viene attribuita secondo le modalità dell'Accordo europeo relativo al trasporto internazionale delle merci pericolose su strada (ADR) per la classe 9-M6 e M7. Con le nuove disposizioni si torna ad applicare il cr...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CORSO DI FORMAZIONE

Il Gruppo Tecnologie d'Impresa SrL, ha organizzato il seguente corso di formazione "NUOVO CODICE PREVENZIONE INCENDI" che si terrà il giorno 26 Ottobre 2015 dalle ore 14.00 alle ore 18.00 c/o la nostra sede di Via Don Minzoni, 15 - CABIATE e il giorno 02 Novembre 2015 dalle ore 14.00 alle ore 18.00 c/o la nostra sede di Viale Elvezia, 2 - MONZA - Il corso è valido come aggiornamento ReASSP e Crediti Chimici.  
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

AGGIORNAMENTO PER RESPONSABILI E ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Si ricorda a tutti gli RSPP e ASPP di mantenere aggiornata la formazione per il proprio ruolo, partecipando ai corsi validi come aggiornamento. Il personale che ricopre il ruolo di RSPP e ASPP, dopo aver effettuato la formazione base, deve effettuare periodicamente degli aggiornamento. Il numero di ore di aggiornamento obbligatorio è il seguente: - 28 ore per gli ASPP di tutti i macrosettori di attività - 40 ore per gli RSPP dei macrosettori di attività 1-2-6-8-9 - 60 ore per gli RSPP dei macrosettori di attivit...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CANTIERI STRADALI

FORMAZIONE PER PREPOSTI E LAVORATORI, ADDETTI ALLE ATTIVITA' DI PIANIFICAZIONE, CONTROLLO E APPOSIZIONE DELLA SEGNALETICA STRADALE DESTINATA ALLE ATTIVITA' LAVORATIVE CHE SI SVOLGONO IN PRESENZA DI TRAFFICO VEICOLARE. Il percorso formativo è finalizzato all'apprendimento di tecniche operative in presenza di traffico, adeguate a eseguire in condizioni di sicurezza le attività di: - installazione cantiere; - rimozione del cantiere; - manovre di entrata ed uscita dal cantiere; - interventi in emergenza. ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

FORMAZIONE IN E-LEARNING

La Regione Lombardia con la Circolare del 29 Luglio 2013 ha fornito indicazioni in ordine ai criteri di realizzazione dei corsi in modalità e-learning. Tecnologie d'Impresa, per i corsi in conformità all'Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, pubblicati su piattaforma e-learning, è coerente con quanto richiesto. In particolare: - valorizza la multimedialità e le interazioni tra discenti e tutor qualificati attraverso chat; - rafforza il concetto dell'esame "in presenza" attraverso il qu...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

FORMAZIONE CONTINUA PROFESSIONALE DEI PROFESSIONISTI CHIMICI

Il Consiglio Nazionale dei Chimici ha approvato, con pubblicazione del 15/08/2014 sul bollettino ufficiale del Ministero della Giustizia, il regolamento per la formazione professionale continua per i Professionisti Chimici. Sono tenuti a effettuare il programma di formazione continua i soggetti in possesso del titolo abilitativo a svolgere la professione di Chimico a seguito del superamento dell'Esame di Stato e gli iscritti all'Albo dei Chimici. Tecnologie d'Impresa, quale soggetto autorizzato dal Consiglio Nazionale dei Chimic...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

FORMAZIONE CONTINUA DELL'ORDINE DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI

Il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Periti Industriali e Periti Industriali laureati ha approvato, con pubblicazione del 31.12.2013 sul bollettino ufficiale del Ministero della Giustizia, il regolamento per la formazione continua. Tecnologie d'Impresa, quale soggetto autorizzato dal Consiglio Nazionale, eroga eventi formativi riconosciuti, con il conseguente rilascio dei CREDITI FORMATIVI (CFP).
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

NAZIONALE 01.07.2015 entrata in vigore a livello nazionale dell'ADR 2015, relativo al trasporto su strada di merci pericolose. REGIONE LOMBARDIA 01.05.2015 - 31.07.2015 presentazione istanza di rinnovo emissioni in atmosfera per gli stabilimenti in provincia di COMO dei settori tessili, abbigliamento, cuoio, chimica, gomma, plastica, carta, stampa, altre industrie manifatturiere, con autorizzazione rilasciata in data successiva al 31.12.1999 e anteriore al 2006.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NUOVA ETICHETTATURA MISCELE E POSSIBILI DEROGHE

Il Ministero della Salute ha emanato una circolare per fornire indicazioni in merito all'applicazione a casi concreti della deroga di due anni per l'adozione dell'etichetta CLP per le miscele fabbricate e immesse in commercio prima del 1 Giugno. La circolare chiarisce la definizione di immissione sul mercato, fornendo un metodo da seguire per determinare se il proprio caso è soggetto all'esenzione.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NORMATIVA RPHS: AMPLIAMENTO DEI CAMPO DI APPLICAZIONE

E' stato ampliato l'elenco delle sostanze oggetto di restrizioni in merito alle concentrazioni massime tollerate per peso nei materiali omogenei nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE). Oltre alle sostanze già soggette sono state aggiunte le seguenti nuovi sostanze: DEHP, BBP, DBP, DIBP alle quali è associata una soglia dello 0,1%. La direttiva dovrà essere recepita dagli stati membri entro il 31 Dicembre 2016, con l'indicazione di applicare le nuove disposizioni a decorrere dal 22 Luglio 2019...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

AGGIORNAMENTO DELLA CANDIDATA LIST REACH

Si segnala che in data 15 Giugno 2015, l'Agenzia Chimica Europea ECHA ha aggiunto due nuove sostanze alla Candidate List REACH. L'elenco completo di tali sostanze si trova sul sito http://echa.europa.eu/web/guest/candidate-list-table Le aziende che producono o importano tali sostanze, o articoli che le contengono, devono valutare i nuovi adempimenti applicabili a seguito di tale modifica.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SCHEDE DI SICUREZZA - NOVITA' DAL 1 GIUGNO

E' stato sostituito l'allegato II regolamento REACH, che definisce le prescrizioni che il fornitore deve rispettare per la compilazione della scheda di dati di sicurezza. Il nuovo allegato fornisce indicazioni aggiornate a seguito dell'entrata in vigore della classificazione CLP per le miscele dal 1 Giugno 2015. Il regolamento, che si applica dal 1° Giugno 2015, specifica che le schede di dati di sicurezza fornite ai destinatari anteriormente al 1 Giugno 2015 possono continuare ad essere utilizzate e non è necessario ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RINNOVO AUTORIZZAZIONI ALLE EMISSIONI - PROV. DI COMO

Nell'ambito del calendario per il rinnovo delle autorizzazioni alle emissioni in atmosfera in procedura ordinaria definito dalla Provincia di Como, gli stabilimenti che hanno emissioni in atmosfera con autorizzazione rilasciata in data successiva al 31.12.1999 e anteriore al 2006 dovranno presentare le istanze di rinnovo secondo il seguente calendario: - Tra il 1 Maggio e il 31 Luglio 2015 per i settori tessili, abbigliamento, cuoio, chimica, gomma, plastica, carta, stampa, altre industrie manifatturiere. - Tra il 1 Ottobre e il 31 Dice...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

INTEGRAZIONE ELENCO DEI REATI 231/01 PARTE AMBIENTE

La Legge 22 Maggio 2015 n. 68 sugli "Ecoreati" il legislatore ha provveduto all'integrazione dell'art. 25 del D.Lgs. 231/01 dedicato ai reati ambientali; in particolare sono stati introdotti i seguenti illeciti: - Art. 452 bis cp: inquinamento ambientale - Art. 452 quater cp: disastro ambientale - Art. 452 quinquies cp: delitti colposi contro l'ambiente - Art. 452 sexies cp: traffico ed abbandono di materiale ad alta radioattività - Art. 452 octies cp: circostanze aggravanti. Si tratta di un aggravam...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ROHS: PROROGA DI ALCUNE ESENZIONI

Sono state prorogate le seguenti esenzioni elencate in allegato IV della direttiva 2011/65/UE: - piombo nei sensori in cloruro di polivinile (PVC) utilizzati nei dispositivi medico-diagnostico in vitro: esenzione prorogata al 31 Dicembre 2018; - mercurio nei sistemi di imaging ad ultrasuoni intravascolari; esenzione prorogata fino al 30 Giugno 2019.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

TRASPORTO SU STRADA DI MERCI PERICOLOSE - ADR 2015

L'italia ha recepito la versione 2015 dell'ADR. La nuova versione dell'ADR si applica a decorrere dal 1 Gennaio 2015, con un periodo transitorio fino al 30 Giugno 2015. Entro tale data i soggetti coinvolti nel trasporto su strada di merci pericolose dovranno valutare e recepire le novità introdotte dalla nuova versione dell'ADR e predisporre gli adeguamenti eventualmente necessari.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

LINEE GUIDA FIBRE ARTIFICIALI VETROSE

Le linee guida si rivolgono sia ai datori di lavoro che agli organi di vigilanza, e sono finalizzate ad assicurare una corretta valutazione e consapevolezza dei rischi legati alle FAV sia negli ambienti di lavoro che di vita, in rapporto ai limiti ed ai valori di riferimento. Le linee guida entrano nel merito anche della gestione operativa, fornendo indicazioni sulle attività di prevenzione da porre in atto nell'utilizzazione delle FAV, e sulla gestione dei rifiuti contenenti fibre minerali.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

29/06/2015: possibilità di presentare modifiche o correzioni alla denuncia annuale rifiuti già presentata (MUD) pagando una minima sanzione amministrativa da 26 a 160 euro 30/06/2015: possibilità di modificare o integrare la dichiarazione INES/E-PRTR già trasmessa entro la scadenza del 30 Aprile. 01/07/2015: entrata in vigore a livello nazionale dell?ADR 2015, relativo al trasporto su strada di merci pericolose. 01/05/2015 - 31/07/2015: presentazione istanza di rinnovo emissioni in atmosfera per gli stabili...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

DIAGNOSI ENERGETICA - CHIARIMENTI

Il Drecreto n. 102 del 4 Luglio 2014 aveva introdotto l'obbligo di diagnosi energetica per le grandi imprese entro il 5 Dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni. L'obbligo di diagnosi non si applica alle imprese che hanno adottato sistemi di gestione conformi EMAS e alle norme ISO 50001 o EN ISO 14001, a condizione che il sistema di gestione includa un Audit energetico realizzato in conformtà all'allegato 2 del Decreto. In data 20 Maggio in Ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato i chiarimenti in materia di ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SISTRI E RICLASSIFICAZIONE RIFIUTI

Vista l'entrata in vigore, dal 1 Giugno 2015, del nuovo elenco di codici europei dei rifiuti e della nuova codifica per le caratteristiche di pericolo, il SISTRI è stato rivisto ed aggiornato. Nella nuova versione resa, disponibile dal 25 Maggio, possono quindi essere selezionate le nuove caratteristiche di pericolo "HP" che sostituiscono le precedenti "H". Inoltre è stata pubblicata la procedura SISTRI relativa alle modalità operative per l'adeguamento della classificazione dei rifiuti, che ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

FIBRE ARTIFICIALI VETROSE: NUOVE LINEE GUIDA

La linea guida ribadisce la necessità di provvedere ad un censimento delle proprie fibre artificiali vetrose e delle stesse determinare la classificazione ai sensi del regolamento GHS-CLP 1272/2008, qualora non venga indicata all'interno delle schede dati sicurezza (SDS).La linea guisa identifica anche i metodi di prova da adottare per determinare la classificazione delle FAV in funzione del diametro medio geometrico pesato sulla lunghezza delle fibre e del contenuto di ossidi di metalli alcalino a metodiche basate sulla microsco...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

LEGIONELLOSI: NUOVE LINEE GUIDA CONFERENZA STATO-REGIONI

Sono state approvate nella seduta del 7 Maggio 2015 le nuove "linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi". E' un'infezione causata da un batterio chiamato Legionella, che colpisce l'apparato respiratorio. La trasmissione non avviene da persona a persona, ma tramite flussi d'aerosol e/o d'acqua contaminata. La linea guida, partendo da casi di contaminazione occorsi anche in alcuni settori industriali scaturiti da varie sorgenti di infezione disciplina i concetti di: - sorveglianza ed ind...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REGOLAMENTO 1272/2008 CLP

Si evidenzia la definitiva entrata in vigore del regolamento 1272/2008. Dal 1 Giugno 2015, la nuova normativa che stabilisce i criteri di classificazione, etichettatura ed imballaggio sarà applicabile anche alle miscele. A tal proposito si ricorda che le schede di sicurezza dovranno obbligatoriamente essere redatte in conformità all'All. II Reg. 1907/2006 così come modificato dal Reg. 453/2010. Sono previsti due anni di proroga (scadenza 1 Giugno 2017) relativamente all'etichettatura ed imballaggio per le miscel...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RIFIUTI TRANSFRONTALIERI: CONTROLLI DOGANALI

L'Unione Europea ha emanato il documento "Orientamenti per i controlli doganali sulle spedizioni transfrontaliere di rifiuti", al fine di fornire alle autorità doganali uno strumento operativo che le sostenga nell'esecuzione dei controlli sulle spedizioni di rifiuti, facilitando l'individuazione delle spedizioni di rifiuti non conformi, e creando un approccio armonizzato tra le diverse autorità doganali coinvolte nel processo di controllo.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

EMISSIONI GAS SERRA SETTORE NAVALE

L'Unione Europea ha emanato le norme per il monitoraggio, la comunicazione e la verifica delle emissioni di anidride carbonica (CO2) e di altre informazioni pertinenti in relazione alle navi che arrivano, circolano o portano da porti sotto la giurisdizione di uno Stato membro. La normativa si applica alle navi di stazza lorda superiore a 5.000 tonnellate per le emissioni di CO2 rilasciate durante le tratte effettuate dal loro ultimo porto di scalo sotto la giurisdizione si uno Stato membro e da un porto di scalo sotto la giurisdizione d...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

EMAS NEL SETTORE COMMERCIO AL DETTAGLIO

E' stato emanato il documento di riferimento EMAS per il settore del commercio al dettaglio. Il documento contiene informazioni sulla migliore pratica di gestione ambientale, sugli indicatori di prestazione ambientale settoriale e sugli esempi di eccellenza, con riferimento allo specifico settore, ed è finalizzato ad aiutare le organizzazioni a concentrarsi maggiormente sugli aspetti ambientali più importanti per il settore. Le organizzazioni del settore del commercio al dettaglio registrate a EMAS sono tenute a dimostrare...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

INTEGRAZIONE ELENCO DEI REATI 231/01 PARTE AMBIENTE.

Con la normativa "Ecoreati", recentemente pubblicata in gazzetta ufficiale sono stati introdotti alcuni nuovi reati ambientali all'interno dell'art. 25 del D.Lgs. 231/01 e, pertanto, rilevanti ai fini della responsabilità amministrativa degli enti.La società dovrebbe quindi valutare la rilevanza degli illeciti mediante un aggiornamento del Risk Assessment e adeguare i propri Modelli Organizzativi.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RIMOZIONE AMIANTO

La Regione ha emanato criteri secondo i quali i comuni, nell'ambito dei contratti di servizio stipulati per la raccolta dei rifiuti ovvero ricorrendo a specifiche convenzioni con aziende specializzate, attivano, anche in forma associata, appositi servizi per la rimozione e lo smaltimento dell'amianto proveniente da utenze domestiche. Il comune può operare affidando il servizio alla Società che effettua la gestione dei rifiuti a livello comunale oppure aggiudicando lo stesso ad un'azienda specializzata attraverso un...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REACH : RESTRIZIONI ALLA PRESENZA DI PIOMBO IN ARTICOLI

Sono state introdotte nuove restrizioni alla presenza di piombo in articoli che, in condizioni d'uso normali o ragionevolmente prevedibili, possono essere messi in bocca dai bambini; per questi articolo, la soglia concentrazione di piombo, espressa in metallo, è lo 0.05% in peso. Il regolamento prevede esenzioni per alcune tipologie di articoli per le quali il tasso di cessione del piombo suscita minori preoccupazioni. Al fine di dare agli operatori il tempo necessario per adeguarsi, è stato definito che la nuova restrizio...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

COMUNICAZIONE GAS FLUORURATI AD EFFETTO SERRA

Il 31 Maggio 2015 scade il termine per la trasmissione della dichiarazione annuale gas fluorurati ad effetto serra. La dichiarazione riguarda la quantità di gas fluorurati ad effetto serra emessi nel corso dell'anno precedente e si basa sui dati contenuti nei libretti di impianto. Non sono inclusi in tale dichiarazione i gas lesivi per l'ozono, quali ad esempio RSS. L'inserimento e la trasmissione dei dati avviene online tramite il sito internet predisposto da ISPRA. La mancata trasmissione della dichiarazione entro la sc...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

CANTIERI STRADALI

FORMAZIONE PER PREPOSTI E LAVORATORI, ADDETTI ALLE ATTIVITA' DI PIANIFICAZIONE, CONTROLLO E APPOSIZIONE DELLA SEGNALETICA STRADALE DESTINATA ALLE ATTIVITA' LAVORATIVE CHE SI SVOLGANO IN PRESENZA DI TRAFFICO VEICOLARE (DM 04/03/2013). I soggetti tenuti allo svolgimento dei corsi che alla data di entrata in vigore del DM 04/03/2013 operano già nel settore da almeno 12 mesi (ossia almeno dal 20/04/2012), sono tenuti ad effettuare il corso di aggiornamento entro 24 mesi dall'entrata in vigore del presente decreto, ossia ENTRO...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

OBBLIGHI DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA

LAVORATORI SOSPESI DALL'ATTIVITA' LAVORATIVA, BENEFICIARI DI UNA PRESTAZIONE A SOSTEGNO DEL REDDITO: Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha chiarito le tipologie formative che possono essere effettuate durante il periodo di sospensione dall'attività lavorativa (cassa integrazione): corsi di aggiornamento e corsi di riqualifica, ma non i corsi base di cui al D.Lgs. 81/08.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE REGIONE LOMBARDIA

30/04/2015: - Trasmissione annuale dei dati di monitoraggio mediante l'applicativo AIDA, per le aziende soggette ad autorizzazione integrata ambientale. - inserimento dei dati annuali nell'applicativo ORSO per impianti di recupero rifiuti e autodemolitori. 01/05/2015 - 31/07/2015 - Presentazione istanza di rinnovo emissioni in atmosfera per gli stabilimenti in provincia di COMO dei settori tessile, abbigliamento, cuoio, chimica, gomma, plastica, carta, stampa, altre industrie manifatturiere con autorizzazione rilasciata in dat...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

NAZIONALI 30/04/2015 - Pagamento del contributo annuale SISTRI per l'anno in corso - Pagamento del diritto annuale per le imprese iscritte all'Albo Nazionale Gestori Ambientali - Versamento del diritto annuale di iscrizione al Registro provinciale delle Imprese che esercitano attività di recupero di rifiuti in procedura semplificata. - Trasmissione dati per registro INES/E-PRTR per impianti soggetti le cui emissioni superano le soglie definite dalla normativa. - Dichiarazione annuale rifiuti MUD. - Gli impianti so...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PUNTI DI VENDITA DI CARBURANTI

Con un nuovo decreto sono stati individuati i criteri semplificati per la caratterizzazione, messa in sicurezza e bonifica dei suoli e delle acque sotterranee per le aree di sedime o di pertinenza dei punti vendita carburanti. In particolare il decreto ha stabilito i criteri di attuazione delle misure di prevenzione e di messa in sicurezza d'emergenza, i criteri per la caratterizzazione delle aree, la predisposizione dell'analisi di rischio sito-specifica, la messa in sicurezza e la bonifica. In allegato al decreto è stato pu...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ACCESSO DEL PUBBLICO AI RISULTATI DEL CONTROLLO EMISSIONI

Per le aziende soggette ad autorizzazione integrata ambientale (AIA), la normativa vigente prevede la messa a disposizione del pubblico da parte dell'autorità competente, non solo di una copia dell'autorizzazione stessa, ma anche di altre informazioni, tra cui i risultati del controllo delle emissioni, relativamente alle analisi prescritte dall'autorizzazione e comunicate dall'azienda all'autorità competente.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

RINNOVO AUTORIZZAZIONI ALLE EMISSIONI - PROV. DI COMO

Nell'ambito del calendario per il rinnovo delle autorizzazioni alle emissioni in atmosfera in procedura ordinaria definito dalla Provincia di Como, gli stabilimenti che hanno emissioni in atmosfera con autorizzazione rilasciata in data successiva al 31.12.1999 e anteriore al 2006 dovranno presentare le istanze di rinnovo secondo il seguente calendario: - Entro il 31 marzo 2015 per gli stabilimenti del settore legno, mobili ed alimentari (ATECO 10,11,12,16,31) - Tra il 1 maggio e il 31 luglio 2015 per i settori tessile, abbigliamento...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

LA NUOVA CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI

Nei prossimi mesi, e comunque prima di giugno 2015, tutte le aziende che producono rifiuti speciali saranno tenute a rivedere la classificazione dei propri rifiuti per adeguarla alle nuove prescrizioni di legge introdotte dal Regolamento 1357/2014. E' necessario, avviare il processo di classificazione attraverso analisi, ed un processo di caratterizzazione che generi una "Scheda Informativa" o "Scheda di caratterizzazione" che possa essere considerata il documento di identità del rifiuto stesso e sia finalizza...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

FORMALDEIDE E CLASSIFICAZIONE CANCEROGENO

E' stata prorogata la data di applicazione delle nuove disposizioni per la classificazione e l'etichettatura armonizzate introdotte dal reg. UE 605/2014, tra cui la nuova classificazione di formaldeide e stirene. La precedente scadenza, fissata al 1 aprile 2015, è stata spostata al 1 gennaio 2016. Data la delicatezza e la complessità della gestione relativa agli agenti cancerogeni, considerando anche i vari aspetti tecnici nella definizione di precisi piani di igiene industriale, Tecnologie d'Impresa si offre di su...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

BANDO ISI INAIL

Si comunica l'Avviso Pubblico per incentivi di sostegno alle imprese per la realizzazione di progetti di investimento per migliorare le condizioni di salute e sicurezza sul lavoro o per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie: - progetti di investimento - progetti di responsabilità sociale per l'adozione di modelli organizzativi Ammontare del contributo: - il contributo, in conto capitale, è pari al 65% dell...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

FORMAZIONE IN E-LEARNING

La Regione Lombardia con Circolare del 29 luglio 2013 ha fornito indicazioni in ordine ai criteri di realizzazione dei corsi in modalità e-learning. Tecnologie d'Impresa Srl, per i corsi in conformità all'Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, pubblicati su piattaforma e-learning, è coerente con quanto richiesto. In particolare: - valorizza la multimedialità e le intenzioni tra discenti e tutor qualificati attraverso chat; - rafforza il concetto dell'esame "in presenza" attraverso il quale il...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE REGIONE LOMBARDIA

31/01/2015 O 28/02/2015: denuncia acque scaricate nell'anno precedente in pubblica fognatura o in collettore consortile; la scadenza dipende dal consorzio di appartenenza 31/03/2015: denuncia annuale delle acque prelevate da pozzi, sorgenti o bacini superficiali nell'anno precedente e termine per il pagamento dei canoni demaniali per le acque pubbliche. 30/04/2015: trasmissione annuale dei dati di monitoraggio mediante l'applicativo AIDA, per le aziende soggette ad autorizzazione integrata ambientale e inserimento dei dati annua...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENZE

28/02/2015: termine ultimo per la predisposizione della relazione annuale da parte del consulente per la sicurezza del trasporto merci pericolose (ADR). 12/03/2015: presentazione agli enti competenti del piano di gestione solventi, a meno di indicazioni diverse contenute nell'autorizzazione specifica dell'azienda e formazione salute - Sicurezza termine per effettuare la formazione base attrezzature di lavoro o l'aggiornamento della formazione di lavoratori che, alla data del 12 marzo 2013, erano incaricati dell'uso delle att...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

E' COMPLETA LA VALUTAZIONE DEI RISCHI?

Nelle analisi di incidenti/infortuni/quasi incidenti accaduti presso organizzazioni da noi seguite si è rilevata la necessità di prestare estrema attenzione a tutte quelle attività/processi "marginali" che potrebbero dare origine ad eventi gravi come infortuni, quali attività di pulizia, attività di manutenzione, attività saltuarie. Per fare in modo che tutto questo sia presidiato e gestito è indispensabile: - aumentare il livello di attenzione ed approfondimento della valutazione d...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

INTEGRAZIONE DEL CATALOGO REATI 231

La Legge n. 186 del 15 dicembre 2014 "disposizioni in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all'estero nonchè per il potenziamento della lotta all'evasione fiscale. Disposizioni in materia di auto-riciclaggio ha introdotto nell'ordinamento italiano il reato di "autoriciclaggio" in vigore dal 1 gennaio 2015. L'illecito è stato introdotto anche all'interno dell.art. 25 del D.Lgs. 231/01 e. pertanto, risulta rilevante ai fini della responsabilità amministrativa degli enti.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PALCHI E FIERE: ISTRUZIONE PER LA GESTIONE DEGLI ALLESTIMENTI

Con provvedimento Circolare n. 35 del 24 dicembre 2014, allo scopo di fornire le istruzioni operative tecnico - organizzative per l'allestimento e la gestione delle opere temporanee e delle attrezzature da impiegare nella produzione e realizzazione di spettacoli musicali, cinematografici, teatrali e manifestazioni fieristiche, alla luce del Decreto Interministeriale del 22 luglio 2014, sono state elaborate ed approvate le relative istruzioni operative. Le istruzioni sono esplicative sulle definizioni utilizzate, sul ruolo del committent...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ENERGY MANAGER: NUOVA MODULISTICA PER INVIO NOMINA

La FIRE ha pubblicato una versione aggiornata dei moduli per la nomina dell'Energy, che tengono conto di quanto previsto dalla recente circolare 18 dicembre 2014: - foglio di calcolo per la nomina del Responsabile per la conservazione e l'uso razionale dell'energia. - foglio di calcolo per la nomina dei Responsabili locali. La conversione dei consumi in tep viene eseguita automaticamente dai fogli di calcolo predisposti dalla FIRE, che contengono i fattori di conversione più aggiornati.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SISTEMI DI GESTIONE - LE NUOVE NORME ISO 9001, 14001 E 45001

Nel 2015 verranno pubblicate: le revisioni della norma ISO 9001 "Sistemi di Gestione per la Qualità", requisiti della norma ISO", e 14001 "Sistemi di Gestione Ambientale, requisiti e guida per l'uso"; nel 2016 vedrà la luce la nuova norma ISO 45001: Sistemi di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro. Il Gruppo Tecnologie d'Impresa SrL è a disposizione per fornire alle Organizzazioni il supporto necessario per individuare le principali novità di ognuna delle norme e le sinergi...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

PRINCIPALI SCADENDE

25/12/2014 Impianti termici: integrazione del libretto di impianto 31/12/2014 Gas lesivi per l'ozono: fine della deroga che consentiva, nel rispetto di determinare condizioni, di immettere sul mercato HCFC rigenerati o di utilizzare HCFC riciclati nelle attività di manutenzione o assistenza di apparecchiature di refrigerazione e condizionamento d'aria e di pompe di calore esistenti 31/12/2014 Emissioni gas serra: i gestori di impianti soggetti alla normativa ETS che nel corso del 2014 hanno apportato modifiche "non signi...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

REACH: SCHEDE DI SICUREZZA E SCENARI DI ESPOSIZIONE

L'utilizzatore di prodotti chimici che riceve dal proprio fornitore una scheda di sicurezza estesa, cioè che riporta anche gli scenari di esposizione, deve attenersi per gestire una serie di adempimenti. Dovrà verificare che gli usi della sostanza presso l'azienda siano citati nella sezione 1.2 della scheda dati di sicurezza e negli scenari di esposizione.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

NUOVI ADEMPIMENTI PER I GAS FLUORURATI

Dal 1 Gennaio 2015 entra in vigore il nuovo regolamento europeo relativo ai gas refrigeranti fluorurati. Si ricorda la necessità di organizzarsi per tempo al fine di adeguarsi alle seguenti novità: - estensione dell'obbligo di controllo delle perdite e di tenuta del registro a tipologie di apparecchiature prima non considerate: celle frigorifero di autocarri e rimorchi frigorifero, commutatori elettrici - le frequenze dei controlli delle fughe di gas sono da ridefinire in base alla CO2 equivalente corrispondente al gas con...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

SCADENZA DELLA DEROGA PER I GAS LESIVI PER L'OZONO

E' vietato, dal 1 Gennaio 2010, l'uso di gas lesivi per l'ozono (ad esempio R22) per la ricarica di apparecchiature. Per agevolare l'adeguamento a questo divieto erano state introdotte le seguenti deroghe, che tuttavia stanno per scadere, essendo valide fino al 31 dicembre 2014. In particolare, fino al 31 dicembre 2014 è possibile: - immettere sul mercato HCFC rigenerati, utilizzati per attività di manutenzione o assistenza di apparecchiature di refrigerazione e condizionamento d'aria e di pompe di calore e...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

COMBUSTIONE DI RESIDUI VEGETALI AGRICOLI E FORESTALI

Viste le modifiche della normativa nazionale, finalizzate a consentire a determinate condizioni la combustione di residui vegetali, la Regione ha definito di vietare la combustione in loco di piccoli cumuli non superiore a tre metri steri per ettaro dei residui vegetali agricoli o forestali nel periodo dal 15 ottobre al 15 aprile di ogni anno. E' prevista da parte del proprietario o del possessore del terreno per soli due giorni all'interno del periodo sopra indicato di ogni anno nelle zone impervie o non raggiungibili dalla viabili...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (AIA)

Si segnala la pubblicazione, da parte del Ministero dell'Ambiente, di un decreto inerente l'obbligo della relazione di riferimento prevista dalla normativa IPPC; il decreto specifica i casi in cui è prevista, i contenuti minimi e le tempistiche di presentazione. Inoltre il Ministero ha emanato anche nuove linee guida interpretative sulle modalità di applicazione delle disposizioni introdotte dal D.Lgs. 46/2014 in materia di autorizzazione integrata ambientale.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

TRASPORTO MERCI PERICOLOSE - ADR 2015

L'applicabilità dell'ADR 2015 per i trasporti nazionali sarà condizionata all'emanazione, prevista entro il 30 giugno 2015, di un decreto di recepimento.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

IMPIANTI SOGGETTI AD EMISSION TRADING

Con riferimento al sistema europeo di scambio di quote di emissioni di CO2 è stato approvato l'elenco aggiornato dei settori e sottosettori ritenuti esposti a un rischio elevato di rilocalizzazione delle emissioni di carbonio per il periodo dal 2015 al 2019.
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

ADEMPIMENTI PER PRODUTTORI E IMPORTATORI DI FGAS

La Commissione Europea ha definito le quote assegnate ai produttori ed importatori per l'emissione sul mercato di gas HFC nel periodo 2015-2017. L'assegnazione di quote si inserisce nell'ambito di una strategia di riduzione dei gas fluorurati messi sul mercato, che ha come obiettivo entro il 2030 di ridurre le quote al 21% dell'assegnazione iniziale. Inoltre sono state modificate le regole di comunicazione annua dei quantitativi di FGAS prevista entro il 31 Marzo di ogni anno, da parte di produttori, importatori ed esportato...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

IMPIANTI TERMICI - OBBLIGO DI INTEGRAZIONE DEL LIBRETTO

Per gli impianti termici civili esistenti di potenza termica nominale superiore a 35 KW, il libretto di centrale doveva essere integrato, a cura del responsabile dell'esercizio e della manutenzione dell'impianto, da un atto in cui si dichiara che l'impianto è conforme alle caratteristiche tecniche e rispetta i valori limite alle emissioni specificati nel D.Lgs. 152/06, indicando anche le manutenzioni ordinarie e straordinarie. Ove questi adempimenti non fossero già stati espletati entro la scadenza del 31.12.2012, ...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

MODIFICHE AL TESTO UNICO SICUREZZA

Con la Legge 30 Ottobre 2014 n° 161 sono state apportate modifiche al Testo Unico Sicurezza. In particolare vengono integrati gli articoli 28 e 29 comma 3: - in caso di costituzione nuova impresa il Datore di Lavoro deve dare immediata evidenza dell'adempimento degli obblighi correlati alla costituzione del servizio di prevenzione e dell'adozione delle misure di prevenzione e protezione. Immediata deve essere la comunicazione al RLS, che deve avere accesso alla relativa documentazione - in caso di rielaborazione del DVR il Dator...
LEGGI LA DESCRIZIONE COMPLETA

Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti.